I fumenti con bicarbonato rappresentano un rimedio naturale davvero ottimo, soprattutto per trattare i malanni stagionali, come quelli determinati dal freddo.

Infatti sono davvero vari i benefici che possiamo ricavare dal vapore e dal bicarbonato messi insieme. Non bisogna dimenticare che, quando le temperature calano, il nostro organismo può trovarsi in una condizione di debolezza.

È importante quindi attuare una serie di strategie, per riuscire a salvaguardare la nostra salute fisica. Per esempio, oltre ad evitare grandi sbalzi di temperature, sarebbe essenziale puntare anche sulla giusta alimentazione, un regime alimentare sano ed equilibrato, per avere un adeguato apporto di vitamine e sali minerali.

Però spesso è inevitabile ammalarsi e soffrire di congestione nasale, di tosse o di difficoltà respiratorie. In tutti questi casi i fumenti con bicarbonato per tosse o i fumenti per raffreddore con bicarbonato sono molto utili perché agiscono direttamente contro i sintomi provocati dalle malattie da raffreddamento.

Fumenti con bicarbonato: come farli con la giusta procedura

La procedura per ottenere degli ottimi fumenti con bicarbonato non è affatto complessa, anzi possiamo dire che è piuttosto facile da realizzare.

In generale la tecnica comporta lo scaldare una pentola con un litro di acqua. Quando l’acqua arriva al punto di ebollizione, si versa il bicarbonato e si possono aggiungere alcuni oli essenziali. Poi vedremo di quali si tratta a questo proposito.

Per continuare a descrivere, invece, la giusta procedura da portare avanti per fare i fumenti con il bicarbonato, bisogna dire che occorre avvicinare la testa e coprirla con un asciugamano. Con una parte dell’asciugamano si copre anche l’acqua con il bicarbonato, per non far disperdere il calore e il vapore che da essa si sprigiona. Quindi bisogna inspirare e inalare questi vapori.

Quanto bicarbonato si deve mettere

Quali sono per i fumenti con bicarbonato dosi e quantità da considerare? Quanto bicarbonato si deve mettere in un litro di acqua? Gli esperti della tecnica dei fumenti con bicarbonato affermano che possiamo metterne due cucchiai. Basta mescolare un po’ e poi restare per circa dieci minuti intenti a respirare i vapori.

Le inalazioni andrebbero fatte per circa due o tre minuti e poi si ripetono tre volte a distanza di pochi secondi.

I suffumigi con bicarbonato si dovrebbero fare più volte durante il corso della giornata. Tuttavia il momento ideale per poterli mettere in atto è la sera, perché questi fumenti favoriscono il sonno.

Per quanto riguarda poi la possibilità di aumentare i benefici che se ne possono ricavare in termini di salute, abbiamo parlato precedentemente di oli essenziali che si possono aggiungere all’acqua col bicarbonato.

La tipologia varia a seconda anche del sintomo prevalente che si vuole alleviare. Per alleviare il mal di testa si può aggiungere l’olio essenziale di betulla, contro la tosse va bene l’olio essenziale di pino e per alleggerire il mal di gola si può utilizzare l’olio essenziale di canfora. Comunque tutte queste sostanze hanno in comune il fatto di essere emollienti e antibatteriche.

I fumenti con bicarbonato anche per pulire il viso

I fumenti con bicarbonato sono ottimi anche per prestare una maggiore attenzione alla cura della pelle. Infatti possono rivelarsi importanti, quando si ha l’esigenza di idratare i pori della cute, per preparare la pelle ad un trattamento successivo, come, per esempio, una maschera o uno scrub.

Di conseguenza, possiamo dire che i fumenti con bicarbonato si rivelano particolarmente importanti anche quando si deve agire contro i punti neri o i brufoli.

Infatti spesso questi problemi dell’epidermide si manifestano quando i pori sono ostruiti dall’eccesso di sebo. Naturalmente esistono i trattamenti cosmetici che possono aiutare, ma, se cerchi un rimedio naturale, puoi ricorrere a questi suffumigi con bicarbonato.

Quindi puoi procedere con la pulizia della pelle, facendo una maschera esfoliante naturale, anche per eliminare le impurità e le cellule morte che si accumulano sugli strati più superficiali della cute.

Puoi mettere insieme del bicarbonato e dell’acqua distillata, per ottenere un composto omogeneo. Le quantità corrispondono ad un cucchiaio di acqua distillata e uno di bicarbonato.

Applica il composto sul viso, massaggiando delicatamente e con movimenti circolari. Soprattutto fai agire questa pasta che hai ottenuto sulla fronte, sul naso e sul mento. Lascia asciugare la pasta e poi sciacqua tutto con acqua tiepida.

I fumenti di bicarbonato per i bambini o per le donne in gravidanza

Si possono fare i fumenti con bicarbonato in gravidanza? Teoricamente la risposta è affermativa, anche perché si tratta di un rimedio naturale che non dovrebbe avere controindicazioni ed effetti collaterali.

In ogni caso, se sei in dolce attesa e stai male, dovresti comunque ricorrere al consulto del tuo medico di fiducia, perché è importante avere il suo parere.

Per i bambini i fumenti con bicarbonato di sodio sono ideali in caso di tosse, naso chiuso, di raffreddore. Puoi mettere insieme anche per i più piccoli degli ingredienti specifici, come per esempio, oltre all’acqua calda, anche il bicarbonato e una piccola quantità di sale per realizzare fumenti con bicarbonato e sale.

Se poi aggiungi altre erbe, come la camomilla (per mettere a punto fumenti con bicarbonato e camomilla), l’eucalipto o il timo, ottieni anche un’azione antibatterica che è perfetta.

Come preparare i fumenti contro la tosse e il mal di gola

E adesso passiamo all’atto più pratico, consigliandoti una ricetta specifica per fare i fumenti con bicarbonato, per contrastare i tipici sintomi dell’influenza, come tosse e mal di gola.

Dopo aver fatto bollire un litro d’acqua, aggiungi un cucchiaino di bicarbonato e due gocce di olio essenziale di malaleuca. Questo rimedio andrebbe bene anche per i bambini, ma se sono troppo piccoli, invece di fare delle vere e proprie inalazioni, puoi passare sul petto un panno morbido, dopo averlo bagnato in acqua calda, e gocce di tea tree oil. In ogni caso non dimenticare mai di consultare il pediatra, per sentire anche il suo parere.

In caso di raffreddore puoi provare a fare i suffumigi, preparati con un litro di acqua calda in cui immergerai una bustina di camomilla. Questo è un rimedio molto utile non soltanto per i bambini, ma anche per gli adulti.