Le vendite delle biciclette sono aumentate nelle ultime settimane, anche per il fatto che è stato predisposto l’apposito bonus bici. A spiegare i dati che sono stati registrati è stata Confindustria Ancma, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori. In particolare è stato notato un aumento dell’acquisto di biciclette corrispondente al 60%, tenendo conto dei numeri che sono stati registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Si calcola che solo nel mese di maggio c’è stato un aumento di 200.000 bici vendute rispetto all’anno precedente.

Un interesse molto elevato

L’Ancma ha spiegato che in tutto il Paese sono circa 540.000 le bici che sono state acquistate dai nostri connazionali. Non solo, perché l’aumento è stato registrato anche oltre le restrizioni che sono state previste dal Governo in merito al bonus bici. L’interesse è stato elevato anche in città con meno di 50.000 abitanti.

Quindi, anche nelle città per le quali non è stato previsto il bonus, si è registrato un aumento delle vendite di bici.

L’interesse nei confronti delle bici è cresciuto a prescindere dagli incentivi

Secondo quanto è stato specificato da Piero Nigrelli, direttore del settore ciclo di Confindustria Ancma, non è possibile sapere quante sono state effettivamente le richieste. È stato osservato che i nostri connazionali hanno deciso di acquistare una bici chiedendo il rilascio della fattura.

Questo documento sarà usato in seguito, nel momento in cui sarà operativo il sito del Ministero dell’Ambiente. In generale, secondo l’Ancma, è cresciuto l’interesse dei cittadini nei confronti delle bici, a prescindere dall’incentivo predisposto dal Governo.