Come pulire l’oro? Se vuoi ricorrere a delle soluzioni ecosostenibili, è molto più facile di quanto si possa pensare. Infatti forse ti starai chiedendo come lucidare l’oro con metodi fai da te che possono essere incentrati sul rispetto dell’ambiente. Ti diciamo subito che è molto facile, perché per pulire l’oro basta utilizzare un panno di cotone morbido imbevuto di una soluzione di acqua e sapone di Marsiglia.

Ti basta semplicemente strofinare i tuoi gioielli, come per esempio possono essere gli orecchini antichi della nonna, con questa soluzione di acqua e sapone e in pochi minuti i tuoi gioielli ritorneranno splendenti come in origine.

Ci sono però delle accortezze che bisogna rispettare, se vuoi sapere veramente come si pulisce l’oro. Vogliamo darti una serie di consigli che ti possono risultare utili in varie circostanze. Quindi, se ti chiedi come pulire l’oro, segui queste regole necessarie.

Alcol e spazzolino da denti

Come pulire l’oro? È questa la domanda da cui siamo partiti per darti alcuni consigli che ti possono essere utili. Uno dei metodi fai da te che ti possiamo consigliare, specialmente se non vuoi ricorrere a prodotti di natura chimica, è quello di utilizzare l’alcol e lo spazzolino da denti.

Questo è un sistema che va bene soprattutto per i gioielli che hanno una struttura intrecciata. Se hanno una trama stretta, potrebbe risultare più difficoltoso fare una pulizia profonda e perfetta. Quindi lo spazzolino da denti che ormai non utilizzi più, imbevuto con un po’ di alcol, potrebbe risultare veramente efficace.

Dentifricio o aceto bianco

Un altro metodo, specialmente adatto alla pulizia dell’oro giallo, consiste nell’utilizzo del dentifricio o dell’aceto bianco. Utilizza sempre, per gioielli di forma intrecciata, lo spazzolino, per arrivare anche nelle parti più piccole.

Non devi fare altro che mettere un po’ di dentifricio sullo spazzolino o una blanda soluzione di aceto bianco, per pulire i tuoi gioielli in oro giallo. Se utilizzi questi due prodotti, dentifricio o aceto bianco, e vuoi sapere esattamente come pulire l’oro, ti consigliamo, per avere un risultato più importante, di sciacquare i gioielli, dopo la pulizia, sotto l’acqua fredda.

Come pulire l’oro bianco

Come pulire l’oro bianco? È questa un’altra domanda che vogliono sapere coloro che si chiedono come pulire l’oro. In questo caso bisognerebbe evitare di ricorrere al fai da te. Infatti l’oro bianco di solito è una lega che unisce vari materiali, metalli come il platino e l’argento.

Quando l’usura porta all’ingiallimento degli oggetti in oro bianco, piuttosto che ricorrere a soluzioni fatte in casa che potrebbero rovinarli, bisognerebbe rivolgersi al gioielliere di fiducia, che utilizza dei prodotti adatti proprio all’oro bianco.

L’alcol e il detersivo per piatti

Se vuoi sapere come pulire l’oro antico, ti consigliamo un metodo molto particolare. L’oro antico è in genere più rosso di quello usato attualmente. Per questo va usata una certa accortezza. Se hai gioielli di oro rosso antichi, ti consigliamo di immergerli nell’alcol e nel detersivo per i piatti.

Prosegui secondo le seguenti istruzioni. Riempi una pentola d’acqua e metti a bagno i gioielli che vuoi pulire. Metti la pentola sul fuoco e porta ad ebollizione.

Spegni il fuoco e aggiungi nell’acqua il detersivo per i piatti, meglio quello al limone o all’aceto. Se vuoi sapere come proseguire e come pulire l’oro, ti diciamo subito di lasciare i gioielli in immersione per circa un’ora.

Poi sciacquali con l’acqua corrente e asciuga con un panno morbido. Metti a punto un batuffolo di ovatta imbevuto di alcol denaturato. Come ultima fase strofina bene gli oggetti con il batuffolo di ovatta.

Come pulire i gioielli in oro con pietre

Un ultimo consiglio che ti vogliamo dare, se vuoi sapere come pulire l’oro, è quello che riguarda i gioielli in oro che hanno delle pietre incastonate. Questi oggetti sono particolarmente delicati e quindi devi fare una certa attenzione.

Non utilizzare l’acqua calda, perché potrebbe sciogliere la colla che trattiene le pietre preziose. Per lo stesso motivo devi evitare di lasciarli in immersione.

Il metodo migliore per pulire questi gioielli è quello di utilizzare un panno umido imbevuto di sapone. Dopo averli insaponati in questo modo, procedi a risciacquare con l’acqua in maniera molto delicata e poi asciugali tamponando dolcemente con un panno di cotone. Per togliere l’umidità residua, lasciali scolare per una notte intera su un panno di cotone.