Sempre più persone ai affidando alla natura per la tutela e la cura del proprio corpo. Più nello specifico, molte sono le proprietà benefiche di frutti ed erbe. E tra questi, da qualche tempo a questa parte ha preso quota il Camu Camu.

Non è altro che un frutto originario della foresta pluviale peruviana e brasiliana. Sono altamente noti (nonché molto importanti) per i benefici che comporta l’alto tasso di vitamina C. Pare infatti che il Camu Camu abbiamo una percentuale molto alta di vitamina: quasi 50 volte in più di un’arancia.

Camu Camu: quali sono le sue proprietà

A parte l’alto contenuto di vitamina C, il Camu Camu può vantare una vasta gamma di proprietà benefiche che tendono ad incidere in modo positivo sul nostro organismo. Il frutto, infatti, è molto ricco non solo di vitamine ma anche di flavonoidi. Questo lo rende un frutto in grado di incidere su molte sfaccettature della nostra salute. Esso ha, in quanto frutto, un potere:

  • antivirale: il Camu Camu è in grado di proteggere il corpo umano dai virus. Oltre ad intervenire positivamente sul sistema immunitario;
  • anti artritico: diminuisce le infiammazioni da artrite;
  • anti artereosclerotico: aiuta a prevenire patologie come l’aterosclerosi e la formazione di placche sulle arterie;
  • anti depressivo: secondo molte ricerche, il consumo di Camu Camu, affiancato da altre tipologie di rimedi di supporto, è in grado di combattere la depressione. Il che vuol dire evitare l’assunzione di psicofarmaci presi per combattere la malattia depressiva.

Il camu camu riduce il pericolo di ammalarsi di malattie degenerative. È infatti in grado di prevenire malattie come l’Alzheimer oppure il morbo di Parkinson. E ancora è un ottimo alleato per la pressione alta. Secondo alcuni studi infatti, l’effetto esercitato sulla pressione arteriosa dalla vitamina C e dai minerali contenuti nel Camu Camu comporta una sorta di rilassamento dei vasi sanguigni. Il che, dal momento che i vasi diventano più flessibili, consentono un considerevole calo della pressione.

Ed inoltre è un ottimo alleato di tutto il sistema riproduttivo. Esso è considerato un valido anti herpes, combatte le gengiviti, i disturbi del fegato. Inoltre, è in grado di disintossicare l’organismo dalle tossine. Infine è stato rivelato un ottimo agente preventivo contro le ulcere.

Dove e come acquistare gli integratori

Essendo molto poco noto, in molti si domandano come fare per acquistare questo elisir di benessere.

Nel nostro Paese lo si trova solo come integratore, a compresse o in polvere. Basta recarsi in una comune erboristeria (purché molto fornita) o anche in quei negozi che si occupano di vendita di prodotti naturali.

Camu Camu: quali sono le controindicazioni

Per ciò che concerne gli effetti collaterali, sono pochi e marginali rispetto ai benefici che il frutto porta nel nostro organismo. Tuttavia le controindicazioni sono tutte collegate proprio all’alto contenuto di vitamina C, fonte non a caso delle sue proprietà.

Ragion per cui si sconsiglia il consumo del frutto in presenza di calcoli renali. Questo perché la vitamina C stimola la produzione di ossalati di calcio, che anticipano la formazione dei calcoli. Sempre a causa della vitamina, sarebbe meglio evitare il consumo del frutto per i soggetti che soffrono di diarrea e gastrite.

Infine, pur non essendo una vera e propria controindicazione, c’è la questione del sapore. Infatti il Camu Camu è un frutto dal sapore molto acido e dunque poco si adatta a preparazioni davvero molto dolci.

Per evitare lo sgradevole sapore, pertanto, si consiglia di non mangiarlo come frutto fresco, bensì di acquistarlo nelle sue molteplici forme. Nello specifico meglio preferire la polvere che è di un bell’aspetto (il suo colore rosa pallido) facile da usare anche in dessert e frullati.