I cambiamenti climatici continuano a far sentire i loro effetti negativi a livello globale. Lo ha messo in evidenza anche il Copernicus Climate Change Service, che di recente ha diffuso il bollettino climatico relativo al mese di ottobre. Questo bollettino climatico è molto importante, perché riporta i mutamenti delle temperature a livello globale, oltre a chiarire informazioni rilevanti per quanto riguarda la copertura di ghiaccio e le variabili idrologiche.

Ottobre 2020 ha fatto registrare un record di caldo

I dati del bollettino climatico mettono in evidenza che il mese di ottobre è stato quello più caldo mai registrato fino ad ora. È la terza volta che questo mese ci dà questo risultato. In generale è stato evidenziato che i sei mesi di ottobre più caldi di sempre sono stati quelli degli ultimi sei anni.

Si conferma quindi la conferma registrata e già vista per l’estate di questo anno che sta per trascorrere. Infatti il mese di ottobre arriva ad un nuovo record di temperature elevate. Gli esperti hanno sottolineato che c’è poca differenza nell’ottobre 2020 rispetto al quarto, quinto e sesto mese più caldi, sempre in riferimento alle temperature ottobrili.

L’andamento delle temperature nel mondo

I cambiamenti climatici si notano proprio in corrispondenza di questo aumento delle temperature a livello globale. Nel dettaglio gli scienziati hanno fatto notare che in Europa temperature anomale sono state registrate con medie molto alte ad ottobre soprattutto ad Est del vecchio continente.

Inoltre gli scienziati hanno messo in evidenza che sempre nel 2020 ci sono state temperature molto più alte della media, rispetto al periodo che va dal 1981 al 2010, anche nell’Artico e nell’altopiano del Tibet.