In arrivo il bonus bici 2020. Sono stati già stanziati 210 milioni di euro, per far partire l’incentivo prima della fine di agosto. In realtà adesso bisogna aspettare soltanto lo svolgimento dei tempi tecnici, per ottenere il 60% di sconto per l’acquisto di biciclette e di veicoli a basso impatto ambientale.

Quando il bonus bicicletta sarà attivo

Il bonus bici 2020 è stato previsto dal Decreto Rilancio, il provvedimento governativo che ha cercato di incentivare il ritorno ai consumi dopo aver superato la fase più grave dell’emergenza coronavirus. Il tutto sarà operativo a fine agosto di quest’anno.

Infatti è già pronta la piattaforma attraverso la quale i richiedenti possono accedere al rimborso. La somma massima che si può ottenere è pari a 500 euro di sconto. È da specificare che il bonus bici 2020 ha un effetto retroattivo. Infatti lo sconto può essere applicato a tutti gli acquisti fatti dal 4 maggio 2020.

La durata finale è fino al 31 dicembre. Il richiedente dovrà esibire la fattura che prova l’acquisto. Il bonus può essere richiesto soltanto una volta.

Possono accedere al bonus biciclette i cittadini che risiedono nei capoluoghi di regione, nelle città metropolitane, nei capoluoghi di provincia e nei comuni che hanno una popolazione superiore a 50mila abitanti.

Per quali mezzi si può ottenere il bonus

L’obiettivo del bonus bici 2020 è quello di favorire la mobilità ecocompatibile. Ecco perché comprende diversi mezzi. Oltre alle classiche biciclette, può essere richiesto lo sconto anche per i veicoli che si inseriscono nel campo della micro mobilità elettrica, come per esempio i monopattini. È previsto anche un rimborso per l’utilizzo dei servizi di sharing mobility.