Un nuovo modo per progettare aree verdi, favorire la sostenibilità e aiutare sensibilmente il lavoro di appassionati e non solo. Il nuovo progetto Enea è un giardiniere virtuale, di nome Anthosart Green Tool, che potrà migliorare notevolmente la progettazione di spazi verdi. Il giardiniere virtuale potrà ridurre i costi di gestione delle aree verdi e del consumo di acqua.

Cos’è Anthosart Green Tool

Il nuovo progetto per favorire la progettazione di aree verdi e migliorare l’esperienza, sia nell’ambito progettuale che in quello gestionale, è il risultato di un progetto che è stato coordinato da Enea e volto a migliorare la sostenibilità.

Anthosart Green Tool è il giardiniere virtuale di cui tutti vorrebbero disporre, grazie ai canoni sui quali si basa. L’applicazione riesce a ridurre i costi di gestione, di consumo di acqua, e anche in altro: offre un ottimo approfondimento artistico, letterario, culturale e anche culinario; il Tool può anche indicare, in effetti, tutti i possibili utilizzi di un determinato tipo di vegetazione.

Come utilizzare Anthosart Green Tool

Anthosart Green Tool permette di selezionare tutte le specie di piante presenti in Italia, grazie ad un ricchissimo database che conta più di 1400 specie. L’applicazione è scaricabile su smartphone e tablet gratuitamente, e grazie ad una accurata procedura permette di avere tutte le indicazioni precise.

Basti inserire tutti i dati che riguardano l’area geografica, l’altitudine, il tipo di utilizzo, l’infrastruttura (viale, giardino o aiuola), colori preferiti, luminosità e tanto altro ancora. Una volta inserite tutte le informazioni il Tool offrirà molto materiale, come schede tecniche e botaniche, foto dettagliate, approfondimenti culturali o consigli pratici e utili per gestire al meglio la propria area verde.