Alberi in difesa del clima: questo è quanto sostiene un nuovo studio. Circa 0,9 miliardi di ettari di terra in tutto il mondo potrebbero essere riutilizzati per la riforestazione. Quest’ultima infatti potrebbe in definitiva catturare due terzi delle emissioni di carbonio prodotte dall’uomo. Il Crowther Lab dell’ETH di Zurigo ha dichiarato che questo sarebbe il metodo più efficace per combattere il cambiamento climatico.

Uno studio in difesa dell’ambiente

Usare gli alberi in difesa del clima potrebbe quindi essere una soluzione. Il Crowther Lab dell’ETH di Zurigo studia le possibili ed esistenti soluzioni naturali ai cambiamenti climatici. Nel loro ultimo studio i ricercatori hanno mostrato per la prima volta dove nel mondo potrebbero crescere nuovi alberi e quanto carbonio sarebbero in grado di immagazzinare.

Riforestare zone del mondo: ma quali?

Secondo il Prof. Thomas Crowther, co-autore dello studio: “Il nostro studio mostra chiaramente che il ripristino delle foreste è la migliore soluzione oggi disponibile sui cambiamenti climatici, ma dobbiamo agire rapidamente, poiché le nuove foreste impiegheranno decenni per maturare”.

Lo studio mostra tra le altre cose quali parti del mondo possono essere considerate più adatte alla riforestazione di alberi in difesa del clima. Il più grande potenziale può essere trovato in soli sei Paesi: la Russia (151 milioni di ettari); gli Stati Uniti (103 milioni di ettari); Canada (78,4 milioni di ettari); Australia (58 milioni di ettari); Brasile (49,7 milioni di ettari) e Cina (40,2 milioni di ettari).