Assorbente interno l’effetto collaterale che non conoscete, pazzesco cosa sia successo

Sindrome da shock tossico, è bastato un tampone interno. Scopriamo di  cosa si tratta e sintomi di questa sindrome.

In pochissimi conoscono la sindrome da shock tossico. Ne ha parlato la modella Lauren Wasser, che a seguito di questo fenomeno la sua vita è decisamente cambiata. Ha deciso di raccontare la sua esperienza per avvisare chiunque del pericolo che potrebbe correre con un banale tampone interno.

Assorbente interno l'effetto collaterale che non conoscete, pazzesco cosa sia successo
(Fonte: AdobeStock)

Ad oggi la modella sfila con un arto protesico e sembra assurdo pensare che il motivo sia un tampone interno. Tutto è nato con una febbre alta, dopo di che i suoi organi interni sembravano collassare ed ha avuto un attacco di cuore. È stato analizzato il tampone e la risposta è stata chiara, era sindrome da shock tossico (TSS).

Sindrome da shock tossico: cos’è

Quando si parla di TSS  si fa riferimento ad una serie di complicazioni che vedono protagoniste delle infezioni batteriche causate dallo Staphylococcus aureus. Consideriamo che questa problematica è recente, in quanto prima i prodotti che venivano usati erano naturali, basti pensare al cotone. Ad oggi invece vengono usati prodotti sintetici che migliorano l’assorbimento ma creano un habitat ideale per questi batteri, i quali aiutano il passaggio da infezione alla cancrena.

I sintomi della TSS sono febbre alta (supera i 39 gradi), vomito, diarrea, eruzioni cutanee, dolori muscolari e svenimento. È una sindrome che può manifestarsi durante il ciclo mestruale ma anche dopo. Non è da prendere sottogamba, progredisce velocemente e può causare la morte. Qualora doveste notare questi sintomi, rimuovete immediatamente il tampone e contattate il medico.

Le alternative sicure dell’assorbente

Assorbente interno l'effetto collaterale che non conoscete, pazzesco cosa sia successo
(Fonte: AdobeStock)

Pensiamo a cosa possiamo utilizzare in alternativa, di sicuro. Da qualche anno sta impazzando la coppetta mestruale che sta avendo un vero e proprio successo. Ci si può tranquillamente fare sport, andare al mare, con un notevole risparmio economico e un impatto ambientale ridotto. È fatta con silicone medicale, un materiale sicuro che non ha controindicazioni, può essere tenuto a contatto con la pelle fino a 8 ore.

Dopo averla acquistata va sterilizzata in un pentolino e in generale questa è un operazione da fare al termine di ogni ciclo. Ma non è finita qui, sono arrivate da qualche anno anche le mutande mestruali, vengono vendute in comodi set, con misure e modelli differenti, per tutte le taglie e per tutti i gusti. Le mutande mestruali  sono alternative comodissime perchè anche consentono un risparmio sul lungo termine e una piena sostenibilità. Sono fatte per dare una sensazione di asciutto costante sulla pelle e grazie alla loro capacità assorbente.